Testimoniare il Futuro restando saldi nell'Adesso

Testimoniare il Futuro restando saldi nell'Adesso

FERIRE PER PAURA DI AVER FERITO

Più crediamo di aver ferito, più feriremo l’ente che crediamo di aver ferito… proprio perché crediamo di averlo ferito!

Questo è una delle dinamiche più subdole che ci incatena alla visione di un mondo soggettivo e illusorio, impedendoci di avere occhi per vedere.

Sembra un ragionamento perverso, lo so, ma lo si vive e lo si mette in atto più volte di quanto vorremmo ammettere.

Facciamo un esempio pratico:

La settimana scorsa, dopo una conferenza, una signora si avvicina dicendomi che la serata le era piaciuta molto e che l’argomento l’aveva stimolata tanto, più dello scorso incontro avvenuto qualche mese fa (a dicembre ero andato nella stessa città per tenere una conferenza diversa).
Capita molto spesso che sfrutto queste occasioni per entrare ancora più in contatto con le persone.

Più crediamo di aver ferito, più feriremo l’ente che crediamo di aver ferito… proprio perché crediamo di averlo ferito!

 

Questo è una delle dinamiche più subdole che ci incatena alla visione di un mondo soggettivo e illusorio, impedendoci di avere occhi per vedere.

Sembra un ragionamento perverso, lo so, ma lo si vive e lo si mette in atto più volte di quanto vorremmo ammettere.

 

Facciamo un esempio pratico:

 

La settimana scorsa, dopo una conferenza, una signora si avvicina dicendomi che la serata le era piaciuta molto e che l’argomento l’aveva stimolata tanto, più dello scorso incontro avvenuto qualche mese fa (a dicembre ero andato nella stessa città per tenere una conferenza diversa).
Capita molto spesso che sfrutto queste occasioni per entrare ancora più in contatto con le persone.


È un modo per conoscerle meglio e avere un rapporto più profondo con il prossimo, oltre che per sciogliere i meccanismi di circostanza che spesso si presentano nelle comuni conversazioni.

All’affermazione della signora, senza far passare nemmeno un secondo, rispondo prontamente: «Ah, bene!! Stai forse dicendo che l’altra conferenza era brutta?! Questa andava bene, ma l’altra non è per niente andata bene?!»

La signora, indignata, sgranando gli occhi e con un tono di voce decisamente più alto rispetto a prima, risponde: «Cosa stai dicendo?? Io ti ho fatto un complimento e tu mi rispondi così? Hai reagito!! Come tu ci fai notare quando reagiamo, adesso io ti faccio notare che il tuo ego si è sentito ferito! Anche tu devi lavorare su questi meccanismi, proprio come tutti noi!»
A questo punto mi sono avvicinato a lei e le ho chiesto: «E se fosse tutto uno scherzo? Se avessi fatto quelle affermazioni ma senza sentirmi ferito per ciò che hai detto? Se fosse stata semplicemente una battuta scherzosa, mi avresti comunque risposto nel modo in cui mi hai risposto?»

Lei mi guarda e mi chiede: «Ma quindi non te la sei presa perché ho apprezzato più questa conferenza rispetto a quella precedente?»

«Certo che no! Se però tu fossi nella mia situazione e avessi risposto nel modo in cui ho risposto io, avresti provato fastidio. Quindi hai ipotizzato – in modo fulmineo – che io avessi provato il medesimo fastidio che tu proveresti.
Ma io ti ho risposto in questo modo perché sono scemo!

Era solo uno scherzo per giocare un po’.
Ma hai visto quanto può rivelare un semplice scherzo?
Comunque… dicevi?»
E la conversazione è andata avanti.

Cosa è successo?
Lei credeva di avermi ferito con le sue parole.

Sentendosi in colpa per avermi ferito, ha reagito attaccandomi a sua volta.
Con il desiderio di non sentire più il senso di colpa, di solito si cerca di far reagire l’altro, istigandolo per avere anche solo un piccolo segno di sdegno.

Se così fosse ci si sentirebbe sollevati dall’attacco sferrato, perché giustificato e avvalorato dalla reazione dell’altro: «Vedi che ho fatto bene a comportarmi come mi sono comportato?! In questo modo ho anticipato un tuo comportamento reattivo meccanico, che mi avrebbe fatto stare ancora più male! …E se fossi tranquillo non avresti reagito così!»

Ma, per questa signora, così non è stato poiché non ho reagito a mia volta – non ho provato fastidio come invece avrebbe provato lei – e questa non reazione ha disinnescato il meccanismo, rivelandolo.

Dunque, più crediamo di aver ferito, più feriremo, proprio perché crediamo di aver ferito!

Ma se non ci fosse il senso di colpa, se non ci fosse il giudizio per aver fatto o detto qualcosa che reputiamo sbagliato, attaccheremmo comunque il prossimo? O saremmo serenamente disposti a vivere ciò che la vita ci presenta senza proiettare un nostro fastidio all’esterno?

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

La tua iscrizione non può essere convalidata.
La tua iscrizione è avvenuta correttamente.






VIDEO-CORSO SULL’ AUTOSTIMA
Centro di Gravità Permanente, CGP

Con Paola Costa, Daniela Castellani, Krizia Addis,
Fabio Iacontino, Andrea Zurlini e Devid Venara

Si consiglia di tenersi aggiornati iscrivendosi alla newsletter di questo blog (qui) del sito dei Corsi di Risveglio (qui) e di seguire gli eventi e i post della pagina Intelligentia Solis su Facebook.

ARTICOLI

LA RICOMPENSA
LA RICOMPENSA
IL RICONOSCIMENTO
IL RICONOSCIMENTO
ESSERE FUSI
ESSERE FUSI
SULL'ALLONTANAMENTO
SULL'ALLONTANAMENTO
COOPERAZIONE e COLLABORAZIONE
MISSIONE e SERVIZIO
MISSIONE e SERVIZIO
L'ARDORE della BELLEZZA
L'ARDORE della BELLEZZA
CHIARIMENTI SULLA REINCARNAZIONE E SULL’ANIMA
ACCUMULARE ENERGIA
ACCUMULARE ENERGIA
IL VERO TALENTO
IL VERO TALENTO
NATALE E CAPODANNO IN PRESENZA
NATALE E CAPODANNO IN PRESENZA
DEDICATO AI GIOVANI DI OGGI
DEDICATO AI GIOVANI DI OGGI
EMOZIONI SUPERIORI E SERVIZIO
EMOZIONI SUPERIORI E SERVIZIO
GLI OSCURI E I FIGLI DEL FUOCO
GLI OSCURI E I FIGLI DEL FUOCO
L’OSSESSIONE
L’OSSESSIONE
CHE FINE HA FATTO IL PROGETTO COMUNITÀ?
ELOGIO AL DOLORE
ELOGIO AL DOLORE
L’ONORE DI DICHIARARSI AVVERSARI
LE QUALITÀ DELL'ANIMA
LE QUALITÀ DELL'ANIMA
IL CONTATTO DIRETTO
IL CONTATTO DIRETTO
IL VERO LAVORO
IL VERO LAVORO
C’È SEMPRE UN MOTIVO
C’È SEMPRE UN MOTIVO
MUSICA E COSCIENZA
MUSICA E COSCIENZA
SERVIRE L’UMANITÀ
SERVIRE L’UMANITÀ
Lavoro su di sé VS chiusura su di sé
Giudizio e Educazione
Giudizio e Educazione
Ferire per paura di aver ferito
L'Invisibilità
L'Invisibilità
La profondità del Presente
La profondità del Presente
Le differenze
Le differenze
LA SOFFERENZA
LA SOFFERENZA
LA CACCIA AL TESORO
LA CACCIA AL TESORO
IL PERIODO ATTUALE
IL PERIODO ATTUALE
NATALE E CAPODANNO IN COSCIENZA
IL PIGMENTO DI COLORE PERFETTO
IL PIGMENTO DI COLORE PERFETTO
I FALSI PROFETI E LA FASCINAZIONE
LE VACANZE
LE VACANZE
CORSI DI RISVEGLIO 2022/2023
Cronache della COMUNITÀ DEL FUTURO
QUANDO LE COSE VANNO MALE …RINGRAZIA!
ANIMA E PERSONALITÀ
ANIMA E PERSONALITÀ
ORGANIZZARSI PER VINCERE
ORGANIZZARSI PER VINCERE
PULIZIE AUTUNNALI
PULIZIE AUTUNNALI
AUTODETERMINAZIONE E INDIVIDUO INTERNAZIONALE
🔥 CORSI DI RISVEGLIO 2021/2022 🔥
L'INTENTO È PIÙ FORTE DELLE AZIONI
LE DINAMICHE DEL SERVIZIO
LE DINAMICHE DEL SERVIZIO
L'OSSERVAZIONE  E LE SOSTANZE PSICOTROPE
PROGETTO COMUNITÀ
PROGETTO COMUNITÀ
L'UTILIZZO DEI SOCIAL
L'UTILIZZO DEI SOCIAL
L'Estasi dell'Anima
L'Estasi dell'Anima
TEST EVOLUTIVO: risultati
TEST EVOLUTIVO: risultati
Evidenza e Realtà
Evidenza e Realtà
La certezza dell'incertezza
La certezza dell'incertezza
NESSUNA SCORCIATOIA
NESSUNA SCORCIATOIA
La Legge di Corrispondenza
La Legge di Corrispondenza
IL BUONSENSO
IL BUONSENSO
Atti di estrema rivoluzione
Atti di estrema rivoluzione
Il senso di Colpa
Il senso di Colpa
DIMORARE NELL' ADESSO
DIMORARE NELL' ADESSO
Il Simbolo, il Veglione e il Ricordo di sé
Chiarimenti sulla Presenza
Chiarimenti sulla Presenza
Sulla Leggerezza
Sulla Leggerezza
La Ricerca perpetua
La Ricerca perpetua
La Vita ci vuole Svegli
La Vita ci vuole Svegli
Creare un Mondo Nuovo
Creare un Mondo Nuovo
La necessità della Scuola
La necessità della Scuola
LE GUIDE SUL SENTIERO
LE GUIDE SUL SENTIERO
RAFFINARE LE PERCEZIONI
RAFFINARE LE PERCEZIONI
LA LEGGE DI COMPENSAZIONE
LA LEGGE DI COMPENSAZIONE

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *